I Mentor

Jonathan Pierini

Jonathan si occupa di progettazione grafica, comunicazione visiva e type design. È ricercatore e professore aggregato presso la Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano, docente presso l’ISIA e l’Accademia di Belle Arti di Urbino e dottorando presso il Dipartimento di Tipografia e Comunicazione Grafica dell’Università di Reading. Nel 2015 ha fondato, insieme ad Alessio Cancellieri, la rivista di cultura contemporanea Mould. Dal 2014 è nel comitato editoriale di Progetto Grafico, edita da AIAP. I suoi interessi di ricerca riguardano il rapporto tra comunicazione, spazio pubblico e territorio, nonché la relazione tra publishing e pratiche performative.

oscar piattella 0079_c_bnOscar Piattella nasce a Pesaro nel 1932. Sin da ragazzo, la “passione” per la pittura lo accompagna in ogni momento della sua vita. Si accorge del suo talento il maestro pesarese Sandro Gallucci che lo accoglie con entusiasmo nel suo atelier. E’ così che i suoi primi anni sono caratterizzati da una varia esperienza figurativa che sfocia nella predilezione per il paesaggio che, da un taglio più o meno ampio, si focalizza sempre più nel particolare fino a trattare esclusivamente superfici murarie fatiscenti, intonaci obsoleti, strutture di mattoni e pietre più o meno regolari, testimonianza simbolica di accadimenti esistenziali e del tragico scorrere del tempo. Siamo negli anni ’50. Piattella è già protagonista del panorama artistico pesarese insieme ad Arnaldo e Giò Pomodoro, Nanni Valentini, Giuliano Vangi, Loreno Sguanci, Renato Bertini ed altri. Gli interessi di questo gruppo si volgono subito verso quel movimento informale che aveva appena varcato le Alpi sotto i nomi di Fautrier, Dubuffet, Mathieu, per la Francia, Tàpies per la Spagna e con la presenza dei nostri Burri e Mannucci che Piattella incontrerà personalmente in varie occasioni. E’ così che l’ artista si interessa, per naturale predisposizione, ai materiali lontani dalla tradizione, e si immerge nella congerie della ricerca sviluppando un linguaggio del tutto personale. Nel 1957 in un viaggio a Parigi si confronta con enormi pareti di vecchi palazzi in demolizione; nasce un senso nuovo dello spazio che condiziona il suo rapporto con la superficie del quadro con risultati tali che nel ’58 Franco Russoli, direttore della Pinacoteca di Brera ed uno degli esperti più autorevoli della critica militante, visti alcuni dei suoi lavori nello studio dell’ amico fraterno Nanni Valentini a Milano, gli organizza una mostra nella “Galleria dell’ Ariete” di Beatrice Monti.
alice_avallone_ipadAlice ha studiato Lettere a Genova e si è specializzata in Pubblicità a Torino. È docente e coordinatrice didattica del College Digital Storytelling della Scuola Holden di Torino. Parallelamente, lavora come digital strategist per aziende, enti e agenzie di comunicazione: il suo compito è creare storie e universi narrativi, pianificare azioni per coinvolgere le persone in Rete e monitorare il sentiment. Sul suo lavoro ha scritto un manuale per l’editore Apogeo: Strategia Digitale. Fa parte del Comitato Scientifico della Film Commission Torino Piemonte per i New Media e studia da alcuni anni il mondo dell’etnografia digitale, della realtà virtuale e dell’interactive storytelling. Infine, dirige Nuok, rivista di viaggio online con una redazione di ottanta ragazzi in tutto il mondo, un buon numero di riconoscimenti alle spalle (tra questi il Lovie Awards e il World Summit Youth Award promosso dall’ONU) e tre pubblicazioni con Bur Rizzoli.
Centro Storico 2Insegna Marketing internazionale e Strategie di internazionalizzazione all’Università di Urbino, dove è Prorettore alle Attività di Terza Missione e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Marketing e comunicazione per le aziende. Si occupa di internazionalizzazione di imprese, marketing, distribuzione commerciale e canali di vendita. Su questi temi è docente in master universitari e scuole di formazione manageriale in Italia e all’estero. Prima di entrare all’Università ha lavorato nell’industria automobilistica e nel settore mobile-arredamento. È autore di quattordici libri e oltre 150 pubblicazioni in tema di marketing e internazionalizzazione. È; Editor-in- Chief dell’;International Journal of Economic Behavior e Associate Editor dell’International Journal of Applied Behavioral Economics. È membro della European International Business Academy (EIBA), della Società Italiana di Marketing e della Società Italiana di Management.
paolo-venturi-primo pianoDirettore di AICCON, Centro Studi promosso dall’Università di Bologna e dall’Alleanza delle Cooperative Italiane e direttore di The FundRaising School, prima scuola italiana sulla raccolta fondi. Componente del Comitato Scientifico della Fondazione Symbola, del CNV – Centro nazionale per il Volontariato e della Social Impact Agenda per l’Italia. Fa parte della redazione della Rivista Impresa Sociale, collabora con numerose testate e blog fra cui Il Sole 24 Ore e Vita Magazine. Curatore di numerose ricerche e pubblicazioni tra cui gli ultimi due Rapporti sull’’Impresa Sociale in Italia (Iris Network e Altreconomia), “Imprese ibride. Modelli d’innovazione sociale per rigenerare valori” (Egea), “Ibridi organizzativi” e la “Formazione continua nella cooperazione” (Il Mulino).
Damiano AliprandiDamiano è attualmente coordinatore dell’Area Ricerca e Consulenza di Fondazione Fitzcarraldo, centro indipendente di ricerca, formazione e consulenza nei settori dell’arte, della cultura e della creatività. Svolge ormai da molti anni attività di mentorship e di accompagnamento a organizzazioni e imprese culturali in tutta Italia. Di formazione geografo, ha approfondito i temi del rapporto tra patrimonio culturale e territorio, lavorando per anni in organizzazioni culturali sia in aree rurali, sia urbane e metropolitane. Attraverso l’associazione YLDA (www.ylda.org) e il progetto Paratissima (www.paratissima.it) promuove e organizza eventi culturali e artistici in Italia e all’Estero.
Flavia-FagottoFlavia è una professionista in destination management e marketing, specializzata nello sviluppo di progetti di promocommercializzazione, nella redazione di piani marketing e sviluppo turistico di prodotti, servizi e destinazioni. Svolge da molti anni attività di affiancamento e accompagnamento a organizzazioni, imprese e amministrazioni in tutta Italia, oltre a ad attività di formazione e coaching sui temi della promozione, dell’accoglienza e della comunicazione turistica. Ha svolto inoltre attività di organizzazione e coordinamento di grandi eventi e oggi coordina la partecipazione della Regione Friuli Venezia Giulia ad Expo 2017. È stata socia di Four Tourism srl e precedentemente è stata responsabile dell’Area Promozione B2C in Turismo FVG.